top of page

Travel Risk Management

TravelRiskManagement.png

 AREA DI ATTIVITà

CI IMPEGNIAMO PER FARE DELLA

Sicurezza un valore

Travel Risk Management:
viaggiare nella complessità

corso di formazione

26 MARZO 2024

Viaggiare per molte attività lavorative costituisce una prassi oltre che un’esigenza e di conseguenza le imprese e i datori di lavoro devono farsi carico della sicurezza dei propri dipendenti durante tutte le trasferte. Il contesto internazionale presenta scenari emergenziali sempre più frequenti, aumentandone la complessità e, aumentando di conseguenza il livello di attenzione sui i rischi intrinsechi ai Paesi di destinazione. Un mondo che va nella direzione della multipolarità e quindi maggiore probabilità di conflittualità fra stati, per questo l’analisi delle trasferte deve essere ora più che mai attenta a tutte le fasi. Molti sono infatti i pericoli ai quali i viaggiatori possono andare incontro: dagli eventi naturali estremi, come un uragano o un’alluvione, dall’essere coinvolti in proteste violente, essere rapiti, subire attacchi informatici o spionaggio industriale. Sono solo alcune minacce concrete che possono ledere la sicurezza e la salute (inclusa quella mentale) dei viaggiatori e influire negativamente anche sull’esito dei loro obiettivi di viaggio. È quindi evidente che le aziende devono essere in grado di gestire, anticipare e prevedere questi fenomeni attraverso personale competente e consapevole. Questo corso mira ad approfondire la gestione aziendale di questi Travel Risks, allineandosi con gli obblighi di legge, con lo standard internazionale UNI ISO 31030, e con le pratiche del Duty of Care, aiutando così le imprese a prendersi cura del proprio personale viaggiante.

Contenuti del Corso

  • Travel Risk Management: parole chiave, scenari, rischi globali e casi significativi

  • Le responsabilità dell’azienda: tra Duty of Care e Business Continuity

  • Riferimenti normativi e obblighi di legge

  • Focus: Norma ISO 31030. “Best Practice” per la gestione della sicurezza nelle trasferte di lavoro

  • Travel Risk Management: il processo. Gestire rischi, attività, responsabilità e strumenti operativi

  • Crisis Management: piani di gestione in caso di crisi

  • Trasferte: tra percezione e gestione dello stress

Destinatari

Il Corso è rivolto a professionisti in ambito security e safety, legale, consulenza del lavoro, oltre che a imprenditori, manager di Aziende con sedi e/o personale all’estero che effettuano trasferte lavorative fuori dal territorio nazionale. Il corso fornirà aggiornamenti normativi e gli strumenti di approfondimento delle metodologie idonee da mettere in atto.

Durata del corso e crediti

Il corso ha la durata di 8 ore e consente di conseguire 8 crediti formativi ai fini del mantenimento della certificazione delle figure professionali certificate; propedeutico alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell’articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. I Responsabili e gli Addetti SPP riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, da Agenzia formativa accreditata, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i.

Metodologia

Il corso sarà erogato tramite piattaforma e-learning che permetterà lo scambio interattivo tra i partecipanti e i docenti coinvolti, favorendo lo scambio di idee, opinioni ed esperienze.

 

Per partecipare ai corsi FAD non occorrono particolari strumenti: è sufficiente una buona connessione ad internet ed un PC dotato di videocamera; la piattaforma interattiva per la gestione delle lezioni, GoToMeeting, Zoom, Meet e sarà comunicata successivamente e messa a disposizione da ICMQ. Una volta iscritti, riceverete una mail/calendar con il link per la connessione e l’orario. A questo punto, basterà cliccare sul link indicato, scaricare l’applicazione per accedere alla piattaforma e quindi al vostro corso. Materiale didattico fornito in formato elettronico.

Attestato

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Con una frequenza di almeno il 95% del Corso e il superamento del test finale con un punteggio pari o superiore al 60% di risposte corrette verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Programma

Prima parte

  • 9.00 – 9.30             Saluti iniziali e breve presentazione del modulo e dei partecipanti

  • 9.30- 11.15            Introduzione al Travel Risk Management. Obblighi aziendali nell’ambito della normativa vigente

  • 11.15 – 11.30        Coffee break

  • 11.45 – 13.00        Focus UNI ISO 31030 e l’implementazione di un corretto processo di Travel Risk Management

  • 13.00 – 14.00        Pausa pranzo

Seconda parte

  • 14.00 – 15.00        Preparare la trasferta: attività e strumenti aziendali

  • 15.00 – 16.15        Strategie e prassi operative di gestione di un incidente durante una trasferta

  • 16.15 – 16.30        Coffee break

  • 16.30 – 17.30        Percezione del rischio e gestione dello stress

  • 17.30 – 18.00        Test finale e conclusioni

Docenti

Paola GUERRA

Fondatore e Direttore della Scuola Internazionale Etica & Sicurezza Milano - L’Aquila, da 30 anni svolge attività di ricerca, formazione e consulenza sui temi di Governance, Organizzazione e Sistemi di Gestione di Security e Safety, su Risk & Crisis Management, Travel Risk Management oltre che su temi di psicologia cognitiva, psicologia dell’emergenza e people caring. Dal 1992 al 2009 ha svolto attività di ricerca e docenza presso SPACE Università Bocconi ed è stata partner di società di consulenza in ambito Risk Management, Crisis Management, Security e Information Security. Negli ultimi dieci anni ha coordinato progetti di consulenza e formazione per aziende nazionali e internazionali in ambito di Sistema di Gestione della Sicurezza (Safety e Security) delle trasferte all’estero. Partecipante Gruppi di Lavoro UNI per la redazione e revisione della normazione tecnica nazionale e internazionale: UNI/CT043 – Sicurezza Società e del Cittadino e in particolare UNI/CT043/GL02 – “Gestione del Rischio”, UNI/CT043/GL05 – “Organizzazione e Gestione della Sicurezza”, UNI/CT043/GL06 – “Protezione Civile”. Ha partecipato attivamente alla redazione e alle revisioni della Norma UNI 10459:2017 – Professionista della Security. Membro Gruppo di Lavoro Travel «Health, Safety & Security» in ASSOLOMBARDA. Componente Consiglio direttivo ASIS Chapter Italy.

MariaRosaria SPAGNUOLO

Senior Consultant in ambito Salute e Sicurezza. Dal 2010 al 2021 Responsabile e poi Direttore Area Salute e Sicurezza sul Lavoro di Assolombarda, Confindustria Milano, Monza Brianza, Lodi, Pavia nell’ambito del Settore Lavoro, Welfare e Capitale Umano con il compito di assicurare il presidio e la gestione delle tematiche connesse alla tutela della salute e sicurezza sul lavoro. Ha seguito per l’Associazione attività di rappresentanza istituzionale nei confronti dei soggetti pubblici e privati - quali Ministeri, Regione, Comune, Asl, Inail, Vigili del Fuoco. Ha creato e coordinato il Tavolo sulla Sicurezza delle Trasferte all’estero promuovendo la Convenzione con l’Unità di Crisi della Farnesina. Ha realizzato progetti finalizzati alla elaborazione di strumenti e attività specialistiche per le imprese, alla redazione di numerose dispense e monografie tematiche, nonché di assistenza, informazione e formazione attraverso interventi convegnistici, seminariali, di aula, indirizzando attività e progettualità sui temi di salute e sicurezza anche della Società di servizi.

Alessandro VIVALDI

Presidente dell’Associazione Italiana Analisti di Intelligence e Geopolitica e Direttore del Dipartimento Ricerca, Analisi, Intelligence e Divulgazione del Centro Studi AMIStaDeS. Antropologo e Storico delle religioni, già specialista di intelligence dell’Esercito, è Lecturer per i corsi HUMINT e J2-Staff presso il Centro Interforze di Formazione Intelligence e Guerra Elettronica dello Stato Maggiore della Difesa.

bottom of page