SOFT SKILLS: le competenze trasversali per il professionista della Security

March 7, 2017

Cosa sono e quanto contano in ambito lavorativo

 

 

 

Si danno per scontate ma sono sempre più richieste in ambito lavorativo: sono le competenze trasversali, chiamate anche soft skills oppure people skills e  dettagliate anche nella norma UNI 10459 del professionista della security.  

Sono l’insieme di conoscenze, abilità e comportamenti che determinano il proprio modo di essere e di agire nelle diverse situazioni del quotidiano o della professione.

 

Queste competenze vanno a determinare la modalità comunicativa e relazionale che adottiamo durante la giornata e definiscono le strategie che utilizziamo per affrontare situazioni problematiche o conflittuali, fornendo un indice di qualità della nostra capacità di gestire lo stress nel lungo periodo.

 

La necessità di sapersi adattare all’evolversi delle esigenze lavorative e di far fronte con successo a situazioni non sempre prevedibili a priori, le rende caratteristiche centrali del profilo professionale di ognuno.

 

Al contrario delle hard skills, cioè delle competenze tecniche-professionali, quelle soft non sono sempre immediate da osservare, quantificare e misurare. Esistono elenchi che aiutano a decodificare queste attitudini: quello di Spencer&Spencer individua 6 aree macro-aree di competenze utili sul lavoro:

  1. REALIZZATIVA ED OPERATIVA che considera l’orientamento al risultato, lo spirito di iniziativa e la propensione all’ordine, alla qualità e all’accuratezza posta nello svolgere la propria attività.

  2. ASSISTENZA E SERVIZIO che comprende la sensibilità interpersonale e la propensione all’ascolto e la cura delle esigenze a lungo termine del cliente.

  3. INFLUENZA che agisce sulla capacità di cogliere il clima aziendale ed entrare in relazione con i colleghi per rendere più efficaci le proprie azioni.

  4. MANAGERIALE che riguarda l’attitudine al comando, la capacità di svolgere attività in team in cui, utilizzando la propria leadership per incrementare la crescita aziendale e professionale.

  5. COGNITIVA che considera la capacità di leggere e decodificare le informazioni date ricercando attivamente elementi utili e applicando anche concetti ed esperienze vissute nel passato.

  6. EFFICACIA PERSONALE che comprende la capacità di essere consapevole delle proprie emozioni e di saperle controllarle, adattando il comportamento alla situazione e alla reazione degli altri.

 

Naturalmente non tutti i profili professionali richiedono la presenza, nella stessa misura, delle medesime soft skills. In fase di definizione di un job profile occorre individuare di volta in volta, le competenze soft necessarie.

 

Valutare correttamente le caratteristiche personali degli elementi di un team, permette di pianificare i percorsi formativi e di sviluppo più adeguati per il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

 

“Per essere preparato domani, devi fare del tuo meglio oggi”

Jackson Brown Jr.  

Please reload

Altri articoli

January 28, 2020

Please reload

Archivio

Please reload

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • LinkedIn - White Circle
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • LinkedIn Social Icon

GAM Education & Consulting S.r.l.
 

Corso Europa, 15 - 20122 Milano

P.IVA: 01801240662

Capitale Sociale € 10.000 i.v.
Iscrizione al Registro delle Imprese di Milano: 1955623