top of page

People &
Organization Care

Sicurezzalavoro.png

 AREA DI ATTIVITà

corso di formazione

PREVENIRE E GESTIRE LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO: un approccio multi-prospettico al fenomeno

29 maggio 2024

Oggi il fenomeno della violenza sta assumendo un peso non più trascurabile. Tutti, in modo diretto e indiretto - talvolta subdolo – siamo esposti alla violenza che spesso rischia di non essere riconosciuta e, quindi, di venire tollerata come normale espressione della quotidianità. La violenza, infatti, non è solo fisica, e le condotte violente risultano in crescente aumento tra le mura domestiche, ma anche nei luoghi di lavoro, compromettendo il benessere di chi la subisce, la reputazione di chi la mette in atto e la rispettabilità dell’organizzazione. Questa situazione ci pone di fronte alla necessità di affrontare il problema attraverso un approccio più complesso, consapevole e strutturato. La promozione di spazi sociali e lavorativi sempre più sicuri e tutelanti diventa una responsabilità condivisa in cui tutte le funzioni sono chiamate a contribuire informando, educando e sensibilizzando i dipendenti. Quali sono gli obblighi normativi che i datori di lavoro sono tenuti ad osservare e quali standard possono aiutarli a sviluppare dei sistemi di gestione efficace della violenza? Che cosa prevede la valutazione del rischio violenza e come si svolge? Quali benefici e vantaggi ne derivano?

 

Il corso mira ad offrire alle aziende un quadro di riferimento chiaro e attuale sulla workplace violence. Affronteremo il fenomeno complesso della violenza approfondendo il concetto nelle sue varie sfumature e manifestazioni con focus specifici relativi alle minoranze e alle categorie maggiormente colpite. I temi trattati nel corso sono dunque fondamentali per il sistema di gestione per la parità di genere (PdR 125) e Diversity & Inclusion.

Contenuti

  • Workplace violence

  • Obiettivi e implicazioni per il benessere e la sostenibilità

  • Violenza: definizioni, contesti, e manifestazioni

  • Le strutture del pensiero violento: stereotipi, legami di potere e proiezioni

  • Gruppi fragili e Diversity & Inclusion: definizione, vantaggi e criticità

  • Contesto normativo e riferimenti nazionali e internazionali (es. D. Lgs. 81/08, PdR 125/2022, ISO 34015:2021)

  • La violenza sul luogo di lavoro: il modello OSHA e standard internazionali

  • Valutare e gestire i rischi di violenze nei luoghi di lavoro: approcci metodologici

Destinatari

Questo corso è rivolto a tutti gli attori coinvolti nella gestione del fenomeno della violenza e, quindi, della promozione della salute e della sicurezza nelle organizzazioni. È quindi un corso rivolto a Safety, Security, HR, RSPP, ASPP, HSE, consulenti per la parità di genere (PdR 125:2022) e responsabili della sostenibilità. Il corso fornirà strumenti di approfondimento e spunti applicativi da poter mettere in atto.

Durata del corso e crediti

Il corso ha la durata di 8 ore e consente di acquisire 8 crediti formativi ai fini del mantenimento della certificazione dei professionisti della security certificati UNI 10459 e 8 crediti formativi come aggiornamento per RSPP e Addetti SPP, ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i. rilasciato da Agenzia formativa accreditata.

Metodologia

Il corso sarà erogato tramite piattaforma e-learning che permetterà lo scambio interattivo tra i partecipanti e i docenti coinvolti, favorendo lo scambio di idee, opinioni ed esperienze.

 

Per partecipare ai corsi FAD non occorrono particolari strumenti: è sufficiente una buona connessione ad internet ed un PC dotato di videocamera; la piattaforma interattiva per la gestione delle lezioni, GoToMeeting, Zoom, Meet e sarà comunicata successivamente e messa a disposizione da ICMQ. Una volta iscritti, riceverete una mail/calendar con il link per la connessione e l’orario. A questo punto, basterà cliccare sul link indicato, scaricare l’applicazione per accedere alla piattaforma e quindi al vostro corso. Materiale didattico fornito in formato elettronico.

Attestato

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Con una frequenza di almeno il 95% del Corso e il superamento del test finale con un punteggio pari o superiore al 60% di risposte corrette verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Programma

9:00 - 9:15  

Introduzione e presentazione del percorso

9:15 - 9:45 

Definizione del fenomeno, dati e contesto

9:45 - 10:15  

Il concetto di violenza: un vocabolario condiviso

10:15 - 11:00     

Le strutture del pensiero violento: stereotipi, legami di potere e proiezioni

11:00 - 11:15     

Coffee break

11:15 - 12:00     

Responsabilità, capri espiatori e fattori perpetuanti la violenza

12:00 - 13:00     

Diversity & Inclusion. Minoranze, differenza/diversità e integrazione/inclusione 

13:00 - 14:00     

Pausa pranzo

14:00 - 15:30     

Riferimenti normativi e standard di riferimento: D.Lgs 81/08, EU-OSHA 2010, Convenzione ILO 190/2019, UNI/PdR 125:2022, ISO 34015:2021, WorkplaceViolence Standard

15:30 - 15:45     

Coffee break

15:45 - 17:30     

Approcci metodologici per valutare e gestire i rischi di violenze nei luoghi di lavoro

17:30 - 17:45     

Feedback finali, Q&A

17:45 - 18:00     

Test di valutazione finale

Docenti

Paola GUERRA

Fondatrice di Scuola Internazionale Etica & Sicurezza Milano - L’Aquila, Presidente di Asis International Chapter Italy, da 30 anni svolge attività di ricerca, formazione e consulenza sui temi di Corporate Security & Safety, su Risk & Crisis Management, Travel Risk Management, Etica & Compliance. Dal 1992 al 2008 ha svolto attività di ricerca e docenza presso SPACE Università Bocconi. Dopo l’esperienza nella gestione del terremoto a l’Aquila, nel 2009, inizia ad approfondire lo studio dei temi legati alla psicologia cognitiva, dell’emergenza e del benessere, un percorso che la porta a conseguire la laurea in Psicologia Cognitiva Applicata all’Università degli Studi di Padova. Negli ultimi anni si dedica con forza a sviluppare le divisioni di consulenza e formazione dedicate al People & Business Care, coordinando numerosi progetti di consulenza, formazione e sensibilizzazione, nonché di supporto operativo alle persone e alle aziende per fronteggiare al meglio le emergenze e gli eventi avversi.

Daniela RINALDI 

Formatore, auditor e professionista della salute e sicurezza con focus sui sistemi di gestione e sul benessere organizzativo. Inizia ad occuparsi di prevenzione e tutela della salute e sicurezza come consulente nel 2001 con una visione di azienda come unicum in cui tutti gli stakeholders devono apportare il loro contributo e non essere solo i destinatari di obblighi e tutele. Il coinvolgimento delle aziende clienti nella progettazione dei percorsi formativi per i loro dipendenti porta alla realizzazione di progetti di successo che hanno contribuito a cambiare la cultura della sicurezza in quelle organizzazioni Il medesimo approccio di coinvolgimento delle parti interessate trova il suo naturale sbocco nell’attenzione all’altro, nello sviluppo di percorsi di benessere e nell’approfondimento della valutazione dei rischi psicosociali. Si affiancano alle tematiche sopra descritte approfondimenti in ambito tecnico-giuridico quali le deleghe di funzioni e la gestione degli appalti e in ambito tecnico- procedurale: valutazione dei rischi, gestione del cambiamento, audit.

Andrea DE PASQUALE 

Formatore, analista biografico a orientamento filosofico (Sabof), esperto di sistemi educativi e dinamiche pedagogiche. Conduce laboratori di gruppo in cui interseca diversi approcci alla conoscenza - il sapere del corpo, la creatività artistica, la scrittura autobiografica e la lettura analitica - finalizzati a favorire la conoscenza di sé e la crescita personale. I suoi ambiti di approfondimento teorico-pratico sono la psicoanalisi, la dimensione generativa della parola, la spiritualità laica, la genitorialità, l’orientamento sessuale e l’identità di genere. Ha inoltre approfondito la propria formazione con un training biennale sul Gioco della sabbia ed in Psicogenealogia in ottica transgenerazionale. Ha scritto un saggio nel libro collettivo: “L’analisi filosofica. Cura del senso e ricerca mito-biografica” (a cura di P. Bartolini e C. Mirabelli), Mimesis, Milano-Udine 2019.

Carlo BISIO 

Diploma Internazionale NEBOSH in Sicurezza e Salute sul Lavoro (IDipNEBOSH), Ergonomo Europeo registrato dal CREE (Eur.Erg.), Master biennale in Ergonomia, Psicologo del lavoro. Socio dell’AIAS (Associazione Italiana Ambiente e Sicurezza), Graduate Member of IOSH (Institution of Occupational Health and Safety). Consulente e formatore da più di 25 anni, specializzato nel management della sicurezza sul lavoro e del benessere organizzativo.

bottom of page